Stefano Viola

La mia passione per la fotografia nasce relativamente tardi, nel pieno fiorire dell’era digitale. Tutto è cominciato nella primavera del 2005 con l’acquisto della mia prima bridge evoluta: una Fujifilm Finepix S5600.
Con il proposito di ritrarre la piccola comunità di surfisti della mia città natale (Gaeta) cominciai a dedicarmi timidamente alla fotografia sportiva  facendo nascere quello che fu il progetto SurfinGaeta (attualmente dismesso).
Nel frattempo passavano gli anni, la fotografia cominciava ad appassionarmi seriamente e, con l’acquisto della mia prima reflex digitale, una Canon EOS 400D, cominciai a sperimentare con curiosità i diversi generi fotografici alla ricerca di qualcosa in cui potermi identificare.
Finii poco dopo con il distaccarmi radicalmente dal genere sportivo e approdai alla fotografia paesaggistica, di reportage e di strada.
Alla ricerca di paesaggi, sensazioni ed emozioni sempre diverse cresceva dentro di me il desiderio di viaggiare e scoprire posti diversi e, un viaggio alla volta, ho cominciato a collezionare avventure e disavventure in giro per il mondo.

Non sono un professionista, la fotografia infatti non rappresenta il mio mestiere principale ma la mia più grande passione.
Come per tutte le passioni che ho coltivato anche in questo caso mi sono formato da autodidatta e ho continuato a crescere come tale, trascorrendo gran parte del tempo libero a sperimentare tecniche di scatto ed elaborazione dell’immagine divorando  blog, forum e siti web stranieri.
Questa continua contaminazione di generi e sperimentazioni mi ha condotto da uno stile fotografico iniziale molto saturo e sgargiante (basti vedere la galleria di New York o quella dedicata al Marocco) ad uno stile più maturo, ricercato, dove la palette di colori verte verso una maggiore ricerca di realismo.


Blog


Ultimi articoli pubblicati

Vuoi lasciare un feedback o metterti in contatto?


Lascia un commento o contattami tramite il form contatti!